Maggiori informazioni

È un piacere vedervi!

Lo zen e l’arte di intrattenere − 8 preziosi suggerimenti per essere rilassati padroni di casa.

Uno dei più bei modi che avete a disposizione per dimostrare di tenere a qualcuno è invitarlo a mangiare a casa vostra. Ecco i nostri 8 preziosi suggerimenti che permettono ai padroni di casa e ai loro ospiti di trascorrere una serata senza stress.

1. Lasciatevi andare

Una serata piacevole ha bisogno di un padrone di casa rilassato. Entrate nell’atmosfera della serata persino mentre ultimate i preparativi prima dell’arrivo degli ospiti: mettete la vostra musica preferita e sorseggiate un calice di ottimo vino. Gli ospiti non si sentiranno i benvenuti se ad accoglierli si presenterà un padrone di casa dall’aspetto provato. A fine pasto, sedetevi e gustate un digestivo con loro, invece di iniziare a lavare i piatti o a rincorrerli con un aspirapolvere portatile.

2. Chiedete agli ospiti se c’è qualcosa che non mangiano  

Allergie alla frutta secca, intolleranza al fruttosio o è possibile che siano pescetariani? Come fate a tenere a mente tutto ciò che potete servire senza rischiare di uccidere i vostri commensali o almeno senza metterli nella posizione sgradevole di dover praticare una sorta di autopsia al cibo in cerca di ingredienti potenzialmente pericolosi? È sempre meglio chiedere in anticipo ai vostri ospiti se c’è qualcosa che non possono o non vogliono mangiare, così da offrire loro un’alternativa.

3. Non oltrepassate i limiti

Non dimenticate che la maggior parte degli ospiti preferiscono nutrirsi di un’ottima conversazione con il padrone di casa piuttosto che di un pasto gourmet da 8 portate. Quindi non andate in tilt, limitatevi a piatti semplici preparati usando ingredienti di prima qualità.   

4. Non siate severi con voi stessi

Tutti i padroni di casa sembrano programmati in modo da iniziare a scusarsi nel momento esatto in cui arrivano gli ospiti. Il purè di mango è troppo liquido, il pesce avrebbe dovuto essere spinato o per gli aperitivi in terrazza potrebbe essere più caldo. Spesso critichiamo ciò che facciamo nel tentativo di mettere gli ospiti a loro agio, finendo tuttavia per risultate irritanti. Gli ospiti non si accorgerebbero di molti dettagli se non glieli faceste notare voi! 

5. Preparatevi all’arrivo dei ritardatari

È inevitabile che qualche ospite arrivi in ritardo, perciò aspettate 45 minuti prima di servire il pasto. Potete ingannare l’attesa premiando chi è arrivato puntuale con deliziosi canapè, come brioche tostate con formaggio caprino o saporite praline con tartare alla paprika.

6. Lasciate che gli ospiti si rilassino

Può sembrare un’idea straordinaria quella di invitare un grande chef e chiedere agli ospiti di cucinare, però c’è la possibilità che alcuni la considerino stressante, perché dopo dieci frenetiche ore passate in ufficio non è detto che si sentano in vena di arrotolare sushi o rimuovere le interiora da un pollo. È molto meglio farli accomodare, procurargli un calice di vino e lasciare che ammirino il mago all’opera in cucina.

7. Servite cibo di stagione

È naturale voler fare una bella impressione, ma per favore, non fatevi arrivare le fragole dall’altra parte del mondo. I prodotti di stagione sono all’ordine del giorno. Il cibo di stagione è meravigliosamente fresco e deve rappresentare la vostra prima scelta. E ricordate che un gazpacho di anguria è molto più gustoso in estate che nei periodi in cui le temperature precipitano.

8. Fate scorta delle bevande giuste

L’accompagnamento liquido è importante tanto quanto il pasto stesso. Un buon aperitivo è il modo migliore per far partire una serata. Se amate qualcosa di un po’ insolito, che ve ne pare di un Knight Cup alla melagrana? E poi, fate felici gli amanti del vino rosso servendo un classico come l’Amarone. Infine, è difficile battere il leggendario Cloudy Bay Sauvignon Blanc per accompagnare pesce, frutti di mare e carne bianca. 

Autore: Lena Schindler
Immagini: © Adobe Stock