Ravioli al vapore con cavolo nero e uvetta

La cottura al vapore non finisce mai di stupirmi! Lo sapete che anche la pasta ripiena si può cuocere al vapore? Questi ravioli li faccio spesso, perché adoro il cavolo nero e il contrasto fra il suo sapore deciso, la dolcezza dell’uvetta e la sapidità del pecorino. Di solito li ho sempre preparati nella maniera tradizionale, ma al vapore trovo che venga ancora di più esaltata la consistenza della pasta fresca! E poi non devo sporcare pentole e padelle sia per la pasta che per il ripieno.

Ingredienti

Per l’impasto:

  • 400 gr farina di semola di grano duro integrale
  • 200 ml acqua
  • 4 cucchiai di olio EVO
  • mezzo cucchiaino di sale

Per il ripieno:

  • 150 g di cavolo nero
  • 50 g di uvetta
  • 70 g di pecorino
  • 20 g di cipolla essiccata
  • olio evo

 

Procedimento

Preparate la pasta fresca con la farina, l’acqua, l’olio e un pizzico di sale. Stendetela sottile.

Per il ripieno cuocete il cavolo nero a vapore per 4 minuti a 100 gradi. Una volta pronto, toglietelo dal forno, lasciatelo raffreddare e strizzatelo perché perda la sua acqua (altrimenti il ripieno risulterebbe troppo liquido). Preparate il ripieno aggiungendo al cavolo l’uvetta, il pecorino, la cipolla essiccata e un filo d’olio.

A questo punto preparate i ravioli (io ho usato uno stampino rotondo) e cuoceteli in forno a vapore con la funzione “Pasta fresca” per 2 minuti.

Condite con olio e pecorino e, volendo, con un po’ del ripieno avanzato.